A spasso con Babi Giappone work in progress Ratatouille

Animali, battaglie, femminilità: il mondo di Kuniyoshi

Kuniyoshi

Un visionario, innovatore, un maestro d'arte: Utagawa Kuniyoshi e le sue opere saranno in esposizione fino al 28 gennaio al Museo della Permanente di Milano, amanti dell'arte e di questa cultura così ricca di stimoli, non perdetevela!

Il percorso di esposizione di snoda in 5 sezioni: Beltà, Paesaggi, Eroi e Guerrieri, Animali e Parodie, Gatti. In ogni opera di avverte la forza, l'incisità di ogni tratto, data dai colori, dalle immagini, oltre all'innovazione di questo artista così visionario.

Nella sua arte ho ritrovato l'eleganza giapponese, unita alla "violenza" dei colori, dei soggetti riprodotti, delle storie narrate: da guerrieri tatuati, ad animali immaginari, alla potenza dell'acqua sovrastante. Come sempre indispensabile il commento alle opere (di Rossella Menegazzo), che accompagna il percorso e la visione che scorrono tra giochi di illusione e pennellate che gli hanno fatto guadagnare l'epiteto di Arcimboldo del Giappone.

Kuniyoshi

L'ultima sezione è quella che racchiude le rappresentazioni sui gatti: come se fossero umani, vengono ritratti intenti nelle più svariate azioni, in preda a sentimenti e avventure, eccentrici quanto solo i felini sanno esserlo. Le stampe che abbiamo portato a casa sono due: la prima, "che male! Polipo gigante nel fiume Nameri", mentre la seconda "Il monaco Mongaku. Giorno poco fortunato" che ritrae in maniera secondo me pazzesca! la penitenza del monaco e la sua affascinante storia di passione e penitenza dalle tinte forti ed incisive.

Kuniyoshi
Kuniyoshi
Kuniyoshi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *