Eternal sunshine of the spotless mind Guardare

Exotica (1994) – a cura di Bebe Rebozo

Exotica

“Look but don’t touch”

Atom Egoyan è un regista armeno naturalizzato canadese. Dopo aver realizzato alcuni cortometraggi si presenta al grande pubblico come regista di alcuni episodi delle serie “Alfred Hitchcock presenta” (1987-1988) e “Ai confini della realtà” (1989). Nel 1984 dirige il suo primo film, “Next of Kin”, attraverso il quale rivela il suo talento e il suo stile molto personale. “Exotica”, premio della critica al 47° festival di Cannes, è il suo sesto lungometraggio.

Exotica è uno strip bar di Toronto gestito da Zoe. Nel locale lavora il dj Eric, innamorato della spogliarellista Christina. La ragazza si esibisce in privato per Francis, un esattore fiscale con cui sembra esserci un legame profondo. Una sera Eric, geloso di Francis, spinge quest’ultimo a toccare Christine nonostante sia proibito. Francis, cacciato da Exotica, chiede aiuto a Thomas, proprietario di un negozio di animali con qualche problema con i registri contabili. La verità si rivelerà in un finale intenso e spiazzante.

Mia Kirshner e Elias Koteas

Mia Kirshner e Elias Koteas

Egoyan scava nell’animo dei suoi personaggi descrivendone desideri e tormenti con grande raffinatezza e pudore. Tutti sono alla disperata ricerca di qualcosa che hanno perso e che non possono più avere. Del cast fanno parte gli attori feticcio di Egoyan, Bruce Greewood ed Elias Koteas, la giovane e affascinante Mia Kirshner, la giovanissima Sarah Polley e la moglie del regista, Arsinée Khanjian.

The shot

Christina, vestita da studentessa, danza malinconicamente sulle note di “Everybody knows” di Leonard Cohen. E fuori non può splendere il sole.

The quote

- Senti mai il bisogno di un amico?

- Sì qualche volta

- Quando?

- Ora ad esempio

- Perché?

- Perché ho incontrato te. Avrei voglia di dirlo a qualcuno

The song

“Real love” - Studebaker John & The Hawks

The detail

Le trecce e gli occhialoni da nerd di Christina da ragazza

Lost highway

"Lantana" - Avvolgente giallo esistenziale

"Animali notturni" - Mai fermarsi alle apparenze

"False verità" - True lies

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *