Soul kitchen Veggie style

Felicità è… i miei comfort food e una ricetta di vitelli e tonni felici

vitello stonnato

Quando mangio bene e regolare c'è poco da fare, questo mi provoca felicità. In particolare so bene i cibi che mi danno comfort anche se a volte è una semplice ma ricca insalata, colorata leggera e salutare! Ma se dobbiamo parlare di batti-cuore allora il mio pensiero va diretto alla pizza (a modo mio), alla farinata e al cibo messicano! E i vostri comfort food quali sono? Quelli che quando vi volete dare un premio sono i primi in lista, quelli che è una gioia cucinarli e pensare al momento in cui li andrete a degustare.

comfort food
comfort food

In realtà in questi tempi di dita puntate su tutti i tipi di cibo, ingredienti e verso le persone che sanno far andare le parole più della testa, capita spesso di entrare in conversazioni su: "E tu cosa mangi??" e "perchè mangi così??", conversazioni nelle quali spesso cerco di non entrare, in parte per il mio spirito poco competitivo e polemico, in parte perchè la noia mi assale presto.

Premesso ciò mi sono trovata recentemente dentro una di queste famose discussioni dalla quale mi sono portata a casa una riflessione sulla quale non mi ero incredibilmente mai particolarmente soffermata, incredibilmente. Ossia riguardo alle energie negative che gli onnivori si portano all'interno del proprio corpo ingerendo carne morta e soprattutto carne morta di animali che hanno sofferto. Questo vi basterà per capire quanto io abbia fatto principalmente la mia scelta seguendo il filone salutista più che animalista (anche se ovviamente a questo non mi tiro indietro, anzi). Nel discorso delle energie credo sempre di più quindi: il mio comfort food coincide spesso anche con happy food= happy me= happy and free animals.

comfort food
freedom

E se volete "zittire" gli onnivori convinti e stupirli con "allora non mangiate solo insalata!", ecco una ricetta con tanta "ciccia" che soddisfa il palato e riempi il pancino, ottimo se servito con delle verdurine di stagione spadellate o patate al forno.

VITELLO STONNATO

Ingredienti

100 gr di seitan

100 grammi di ceci (secchi) (in alternativa fagioli cannellini)

maionese vegana (homemade con olio, latte di soia, limone e senape)

capperi (una manciata)

senape

limone

Procedimento

Tagliate il seitan molto fine, a fette e adagiatelo su un bel piatto da portata.

Per la salsa di capperi: mettete a mollo i ceci 24 ore prima e fateli poi bollire. L'alternativa ai ceci possono essere i fagioli cannellini. Tritateli con un cucchiaino di capperi, uno di senape, mezzo limone, olio. Unite la vostra maionese vegan, almeno un paio di cucchiai (procedimento assai semplice: unite nel frullatore 120 ml di latte di soia con pari dose di olio di girasole, limone e senape q.b.).

Ricoprite il seitan con la salsa e fate raffreddare. Guarnite con qualche cappero. Come sempre la scelta degli ingredienti è molto importante, in questo caso scegliete il top dei capperi! La salsina è veramente saporita, dosate piano piano ogni ingredienti è ricordate che i capperi sono salati già di loro. E' ottima anche come aperitivo servita con crostini caldi.

stonnata sauce
stonnata sauce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *