Era una notte buia e tempestosa Eternal sunshine of the spotless mind Guardare

Intervista a Bebe Rebozo

spleen

Inauguriamo oggi una nuova speciale rubrica di cinema il cui redattore, ghost writer, scriverà sotto il nome di  Bebe Rebozo. Una penna unica, speciale, una cultura profonda in particolare per quanto riguarda il mondo del cinema. Ho avuto il piacere di conoscere Bebe durante un mio viaggio nel deserto del Sahara e devo dire che il nostro incontro è stato per me a dir poco significativo. Dicono che nulla succeda per caso... ma lascio lo spazio alla nostra intervista così per darvi modo di conoscerlo un pò meglio.

Direttore: Ciao Bebe e grazie per aver accettato di far parte della redazione di Guacamole for Breakfast, per noi è un onore poterti avere tra lo staff.

Bebe Rebozo: Grazie a voi, è un piacere per me iniziare questa collaborazione e poter parlare al vostro pubblico trattando una materia a me così cara.

D: Raccontaci qualcosa di più di te. So che vuoi rimanere un ghost writer ma puoi fornire qualche informazione in più su di te ai nostri lettori?

B.R.: Sono nato a Dakar a fine anni 70, ho avuto un'infanzia di viaggi e conoscenze varie, venendo a contatto con persone e culture diverse. Ho fatto lavori tra i più svariati e tutt'ora devo dire che continuo ad essere curioso e sempre in fermento.

D.: Ad esempio che lavori hai svolto in passato? A dire la verità so che anche adesso hai più interessi..

B.R.: Sì, ho sempre amato variare molto proprio perchè credo che solo così possiamo riuscire ad imparare veramente: non fermandoci mai e vivendo le situazioni da differenti punti di vita. Sono stato tassista ad Hong Kong, cameriere a San Pietroburgo, falegname a San Francisco. A fine anni '90 mi sono fermato per qualche anno in Alabama e grazie ad una borsa di studio sono riuscito a laurearmi in Matematica e Lettere antiche presso l'università di Barkley.

R.: Sì, mi ricordo, noi ci siamo incontrati proprio in quel periodo. Hai poi deciso di spostarti in Italia, come mai?

B.R.: Ah, la dolce vita.. dal 2003 risiedo a Cinisello Balsamo dove mi occupo di ricerca scientifica e feng shui.

D.: Tutti questi impegni non hanno però certo frenato il tuo interesse per il cinema.

B.R.: E' proprio questo lo scopo della rubrica. Il mio intento è riuscire a trasmettere ai lettori una delle mie più grandi passioni facendo scorrere una galleria di pensieri ed immagini ispirati dai miei top film, suggerendo visioni, ascolti, emozioni.

D.: Grazie Bebe, non vedo l'ora di leggere presto un tuo articolo, è un vero piacere poterti avere tra i nostri redattori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *