Era una notte buia e tempestosa Leggere

Vacanze estive: cosa leggo sotto l’ombrellone?

letture estive

Complice un nuovo lavoro che implica circa un'ora di strada sui mezzi pubblici oltre che diversi altri viaggi nel corso di un anno solare, spesso da sola (quindi con molto più tempo per me stessa) ecco una serie di libri interessanti.

Mi sono accorta che, come ultimamente mi sta succedendo anche per i film, sto iniziando a basarmi principalmente su un autore singolo e, una volta apprezzato il suo modo di scrivere, acquisto un titolo dietro un altro. Purtroppo non sono riuscita a perdere la testa per neanche uno degli autori italiani che ho letto negli ultimi mesi, nonostante ne abbia letti parecchi; mi sembrano spesso uno la fotocopia dell'altro e spesso carichi degli stessi temi, così già presentati e trattati in tutte le forme.

Inserisco una piccola lista e  un accenno di trama, anche per rispondere ai vari amici che spesso mi chiedono:" Ma tu che hai tempo di leggere, dammi un consiglio... cosa mi porto in vacanza?!"

letture estive

"Gli occhi gialli dei coccodrilli"

Katherine Pancol

Autrice scoperta grazie alla mia fantastica amica e giornalista Marianna (conosciuta in Islanda, .. avete letto il mio articolo nella sezione viaggi?!), mi ha regalato l'ultimo libro di Katherine Pancol "Tre baci": dopo averlo iniziato a leggere e averlo dovuto interrompere per partenza verso la Russia (in vacanza solo e-book!), ho deciso di lasciarlo a metà per cominciare tutta la sua precedente trilogia! e la seguente ancora! Al momento sono al terzo, il conosciutissimo (ma ancora non da me letto), "Gli scoiattoli di Central Park sono tristi il lunedì".

Cosa mi sta piacendo di questa autrice? La fluidità della lettura, una trama corale, le protagoniste così diverse tra loro (quasi tutte donne), l'ambientazione che scivola con eleganza tra Parigi e Londra. Insomma, io direi proprio una lettura estiva, leggera ma non troppo, con anche un pizzico di noir per quanto riguarda alcuni capitoli. Promossa a pieni voti!

letture estive

"Una vita come tante"

Hanya Yanagihara

Posso dire solo pazzesco, travolgente, unico, ecco il mio libro dell'anno; se lo scorso avevo eletto come mia personale vincitrice Elena Ferrante, ecco una storia che mi ha lasciato il segno. Non saprei neanche dire il motivo, non sono per le storie così piene di avvenimenti, anche piuttosto tragici, eppure la storia di Jude, Willem e gli altri personaggi che ruotano intorno alla loro vita, mi ha investita con tutto il carico di emozioni.

letture estive

"L'uccello che girava le viti del mondo"

Haruki Murakami

Ripreso in mano quasi per caso, eccomi nuovamente travolta dalla penna di Murakami: sarà il costante richiamo di Tokyo, o la sua scrittura elegante e piena, in particolare in questo romanzo, realtà a fantasia si alternano nella vita del trentenne Toru Okada, al quale, una serie di sparizioni, lo portano a vivere particolari situazioni, accompagnato da bizzarre amicizie, che lo seguono lungo il suo percorso di crescita e scoperta. 

Mi sono subito dopo dedicata a "Sonno", breve (fin troppo), banalmente lo definisco veramente onirico, da leggere tutto in un fiato, la storia di una donna che una notte improvvisamente, smette di dormire. Chi davvero dorme, chi è sveglia? Con finale a sorpresa.

Riguardo la scrittura di Murakami (da me adolescente scoperto con il classico "Norwegian Wood")  ho letto che è stata definita come un fantasy fiabesco, ricco di trame che sai dove iniziano e non sai dove ti porteranno; elegantemente, come solo la cultura giapponese fa, ti conduce in un mondo dove le parole abbracciano mondi onirici inesplorati.

letture estive

"La simmetria dei desideri"

Eshkol Nevo

Un racconto che si articola lungo un arco temporale di venti anni, quattro amici, una scrittura visibilmente influenzata dalle origini dell'autore, una lettura lineare, comunque intensa, coinvolgente. Dello stesso autore ho apprezzato anche "Tre piani", non da best seller ma si fa leggere con molto piacere, soprattutto durante la pausa dalla frenetica quotidianità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *